Le aree d’indagine a Pratomagno e Monte Amiata

Il Progetto SelPiBioLife vanta un articolato protocollo sperimentale che complessivamente ricopre 30 ha di popolamenti artificiali di pino nero in Toscana. Questi sono equamente ripartiti tra i territori dell’Unione dei Comuni del Pratomagno (AR) e quelli dell’Unione dei comuni Amiata Val d’Orcia (SI).

La prima azione svolta nel progetto è stata proprio finalizzata ad avere un quadro conoscitivo della componente fisica dei territori in oggetto, della relativa componente forestale e della gestione dei boschi storica ed attuale.

 

Dalla relazione tecnica stilata è emerso che le aree indagate risultano diverse per storia, caratteristiche ambientali, funzioni principali e destinazioni previste eppure entrambe idonee all’applicazione del trattamento selvicolturale proposto dal progetto: il diradamento selettivo.

Visto l’interesse dei documenti riportati e delle indicazioni gestionali raccolte, si è deciso di rendere disponibile la relazione tecnica sul sito per tutti gli stakeholder del Progetto e gli appassionati degli ambienti forestali del Monte Amiata senese e del Pratomagno aretino.

 

 

 

Newsletter

Rimani informato!
Iscriviti alla nostra newsletter
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

Ai sensi e per gli effetti degli articoli 7,13 e 15 del Regolamento UE 2016/679 acconsento al trattamento dei miei dati personali come da informativa privacy di Compagnia delle Foreste
JSN Megazine template designed by JoomlaShine.com

Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti. Chiudendo questo banner o navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.